Come riconoscere una borsa di Chanel non originale

Borse di Chanel La Belle Epoque

“Per essere insostituibili bisogna essere unici”. Iniziamo l’approfondimento di oggi con una delle citazioni più conosciute di Madame Chanel.
Ti è mai capitato di passare davanti a una vetrina e osservare una borsa di Chanel, sognando di acquistarla?
Un desiderio che accomuna molti e rende le borse di Chanel molto replicate nel mercato del falso/contraffatto. Sono poche le case di moda nel mondo che hanno accumulato un vero e proprio archivio di prodotti unici e originali.
Dalle meravigliose creazioni di Coco fino alle grandi innovazioni apportate da Karl Lagerfeld, la lista dell‘iconico brand è lunga e straordinaria.
Il mercato del pre-loved offre la possibilità di avere la borsa di Chanel tanto desiderata a prezzi più ragionevoli, ma come nel caso di Louis Vuitton, si incorre nel rischio di portare a casa merce contraffatta se non si fa affidamento ad esperti.
A questo punto ti starai domandando come riconoscere una borsa Chanel falsa. Per te, noi di La Belle Epoque, unconventional boutique di Como e Legnano, abbiamo realizzato un approfondimento della nostra area blog dedicato a come riconoscere una borsa del marchio Chanel originale,per non rinunciare al tocco di stile che hai sempre desiderato.

 

I tratti distintivi di una borsa di Chanel originale

Il logo Chanel e la scritta interna alla borsa 

Ogni brand ha un elemento distintivo, il logo. L’iconico simbolo delle due C di Coco Chanel è sicuramente una caratteristica che affascina molti, e senza dubbio un tratto caratteristico per comprendere se si è davanti a un falso.

Nelle borse Chanel, infatti, il logo è posizionato al centro della borsa. Non lo troverai mai spostato verso l’alto oppure tendente verso un lato. 

Le C sono due e quella di destra è sempre sovrapposta a quella di sinistra nella parte alta. 

Infine, all’interno delle C sono presenti due incisioni. In quella di destra Chanel e in quella di sinistra Paris. 

Oltre all’esterno, non dimenticare i dettagli all’interno della borsa. 

Poni la giusta attenzione al colore della scritta, che deve richiamare quello degli altri elementi. Ad esempio, se il fermaglio-girello è oro, sarà oro anche la scritta interna.

 

L’etichetta interna

Verificando l’etichetta interna è possibile scoprire dove è stata realizzata la borsa. Le borse Chanel vengono prodotte esclusivamente in Francia o in Italia. Qualsiasi altro paese dichiarato sull’etichetta non è un buon segno e deve farti insospettire.

 

La Dust Bag – custodia

Non solo la borsa, ma anche la custodia, conosciuta come Dust Bag, fornisce utili dettagli per capire se sei davanti ad un articolo originale. Il tessuto non deve essere trasparente ed il logo è sempre riprodotto con il font del brand.

 

La fodera interna e la trapunta

La fodera interna si modella perfettamente al corpo della borsa, aderendo completamente ad essa e si presenta sempre senza grinze né pieghe. All’esterno, tutte le borse in pelle Chanel sono caratterizzate da un effetto cuscinetto molto elegante. La trapuntatura, studiata in modo che potremmo definire chirurgico, è svolta a mano da artigiani per ogni singolo pezzo, deve essere rigorosamente geometrica e perfettamente simmetrica. Se i lati dei quadrati non sono allineati e presentano delle cuciture molto vistose e poco precise, è certamente un falso. Le cuciture sono un altro fattore fondamentale che può emergere da un’attenta analisi della trapuntatura. Devono essere punti molto ravvicinati e in egual numero per ogni rombo.

Il numero di serie 

Se hai deciso di orientarti per una borsa Chanel vintage, devi sapere che il brand si avvale di un codice seriale, il quale certifica l’autenticità del prodotto. Il sistema è stato introdotto solo negli anni ’80, per cui se una borsa che risale a prima di questi anni ha un numero di serie, non è una borsa originale.

 

La catena 

Anche la catena di una borsa Chanel può rivelare molto sull’autenticità del prodotto. Scorri con sguardo attento gli anelli e verifica che non vi siano imperfezioni di sorta. Inoltre, assicurati di non avere tra le mani una catena troppo leggera, in quanto quelle originali Chanel sono fatte di metallo ed hanno un discreto peso.

 

Chanel vintage: il fascino di un richiamo intramontabile 

Fashion bloggers, Influencers ed appassionati di moda del lusso non resistono al fascino di un richiamo irresistibile per acquistare borse Chanel vintage. Ovviamente, i pezzi più ambiti sono le borse che appartengono a collezioni considerate introvabili o borse Chanel cult.

Questa tendenza è in continuo incremento e corrisponde ad un sistema di valori che vede nel marchio Chanel la garanzia di possedere un accessorio iconico di grande valore, che aiuta a distinguersi.

Il mercato del luxury resale non è nuovo, ma è l’epoca che stiamo vivendo ad averlo consacrato nell’Olimpo dei trend più seguiti, cui bisogna aggiungere considerazioni di ordine ecologico. Infatti, i consumatori stanno prendendo coscienza dell’impatto ambientale legato all’industria della moda e si stanno adattando di conseguenza.

Dalle dive hollywoodiane del passato alle celebrities più fotografate del momento, il mito delle borse Chanel non passa mai di moda. Da Marylin Monroe a Paris Hilton con la sua inseparabile Chanel Classic Flap Bag, dalla Chanel Boy Bag di Rihanna passando per Beyoncé, Kathy Perry, Eva Longoria e Scarlett Johansson, tutte figurano nella lista lunghissima di star avide delle borse Chanel vintage e non.

Noi di La Belle Epoque selezioniamo borse nuove e di seconda mano, delle griffe più prestigiose, mai usati o in ottime condizioni, provenienti da sfilate, campionari e privati a prezzi ribassati fino al 70% dal prezzo di listino.

Facciamo un’accurata selezione e proponiamo sia nelle nostre boutique di Como e Legnano che nello shop online solo borse originali e certificate, come nuove o ancora con cartellino (regali non graditi, acquisti d’impulso sbagliati, errori di taglia ecc.) ed esclusivamente capi che possano emozionare e fare brillare gli occhi. Contattaci senza impegno per maggiori informazioni!